Come far durare i fiori


come-far-durare-i-fiori
Feb
26
2018

Quando si riceve in dono un omaggio floreale, si desidera godere della sua bellezza per un periodo di tempo prolungato.

Mantenere i fiori vivi e sani e non farli appassire troppo in fretta è più facile di quanto non sembri. Con la dovuta cura e seguendo alcuni consigli pratici, potranno durare anche fino a due o tre settimane, anche se non avete uno spiccato ‘pollice verde’.

Alcuni semplici accorgimenti, infatti, possono incidere positivamente sulla durata della vita dei fiori freschi che avete acquistato o vi sono stati regalati per mantenerli più a lungo luminosi e profumati.

Cura dei fiori freschi

Per prima cosa lavate molto bene il vaso che dovrà contenerli con della candeggina. Poi riempitelo con acqua pulita. Inserite il mazzo di fiori subito in verticale nel vaso, controllando che tutti gli steli siano immersi. La quantità d’acqua da inserire dipende dalle specie: per alcuni fiori a gambo molle come le gerbere la dose deve essere di circa 6-10 cm. Invece per le rose l’altezza dell’acqua deve essere almeno pari al 40% dell’altezza della rosa.

La temperatura dell'acqua influisce sulle fioriture e sulla velocità di apertura. Se desiderate accelerare il processo di apertura dei fiori, usate l'acqua a temperatura ambiente. Il calore consente un assorbimento più veloce dell'H2O attraverso gli steli, facendo sì che il fiore si apra più velocemente.

Una volta che il fiore è aperto, usare acqua fredda per mantenere le fioriture più a lungo: sebbene l'acqua si assorba ancora nel fusto, il freddo rallenta la decomposizione, i batteri o le muffe della materia organica.

Non dimenticate, soprattutto nel periodo estivo, di vaporizzare i fiori e le foglie con uno spruzzino.

Cambiare l'acqua dei fiori regolarmente

Regola fondamentale per non far appassire i vostri fiori è quella di tenerli sempre freschi e idratati. Cercare di cambiare l’acqua anche tutti i giorni se possibile. L’acqua pulita e fresca non solo garantisce che batteri e muffe non si accumulino, ma consente anche di nutrire regolarmente i fiori.

Sciogliere nell’acqua del vaso un cucchiaino di zucchero per ritardare la formazione di batteri nell’acqua. In questo modo si aumenta leggermente il pH dell'acqua, e ciò impedirà ai microbi di deteriorare i fiori. Anche l’aggiunta di aceto è un ottimo espediente per evitare l’attacco dei batteri.

Taglio dei gambi

Per mantenere i fiori forti, nutriti e belli è necessario tagliare i gambi dei fiori appena acquistati in obliquo (le rose anche di 3 o 4 cm) con unacoltello affilato o delle cesoie. Sarebbe opportuno che tale operazione fosse fatta mantenendo il taglio sott’acqua. E’ consigliabile ripetere l’operazione di taglio giornalmente di almeno 1 centimetro: il taglio regolare consente maggiore assorbimento e idratazione.

In ogni caso è buona norma togliere sempre le foglie inferiori in modo che non siano a contatto con l’acqua e non marciscano.

Dove collocare i fiori

La giusta collocazione del vaso è molto importante per la buona salute dei vostri fiori. E’ buona prassi tenere i fiori in un luogo luminoso, ma mai alla luce diretta del sole e non esporli alle correnti d’aria, in quanto elementi vivi sono sensibili alle escursioni termiche. Infine, mai posizionarli vicino a qualunque fonte di calore perché in tal modo viene accelerata l’evaporazione dell'acqua dalle foglie e dal fiore.

Circondarsi di fiori freschi negli ambienti casalinghi e lavorativi contribuisce a ridurre lo stress. Ora che avete capito come far durare i fiori a lungo, potrete godere ancor di più della loro compagnia.   


Tags

Della stessa categoria

arredare-casa-con-piante-e-fiori
Feb
21
2018

Secondo la disciplina orientale del Feng Shui le piante e i fiori migliorano l’energia vitale e l’umore con le loro forme, profumi e colori, armonizzano gli ambienti.

Continua...
Mar
27
2018

Le piante sono delle valide alleate per combattere l’inquinamento domestico. Quali sono le piante anti-inquinamento?

Continua...