Dormire bene: le piante che aiutano a dormire meglio


Feb
08
2019

Dormire bene è fondamentale per il nostro benessere psico-fisico: se riposiamo bene, riusciremo ad affrontare una nuova giornata con più energie. Ma lo sapevi che ci sono delle piante che ti aiutano a riposare meglio?

Alcune specie di piante, infatti, grazie alle loro caratteristiche e alla loro composizione, non solo purificano l’aria, ma sono ideali per calmare fastidiosi disturbi, come ad esempio l’insonnia, e ridurre il livello di stress accumulato durante la giornata.

Nel luogo adibito per eccellenza al riposo, le piante non sono affatto nocive, come si riteneva un tempo. Anzi, secondo numerosi studi, tra cui anche uno condotto dalla NASA, posizionare piante verdi nelle nostre camere da letto concilierebbe il sonno. Quindi le piante non fungono solo da arredamento, ma aiutano a dormire bene, apportando diversi benefici alla nostra salute.

Dormire bene: ecco le cinque piante da tenere in camera da letto per, perfette per conciliare il riposo e dormire meglio!

 

Il GIGLIO

Una delle piante che aiutano a dormire bene è il giglio della pace (o Spatafillo), pianta con deliziosi fiori bianchi. Questa pianta, secondo uno studio della NASA, rende migliore la qualità dell'aria nella camera da letto. Inoltre, il giglio è in grado di alzare il livello di umidità nella stanza del cinque per cento, e ciò vi permetterà di avere una migliore respirazione durante le fasi del sonno.

In effetti, un basso tasso di umidità nella stanza è un precursore di una moltitudine di problemi, come pelle e capelli secchi, elettricità statica, elevata vulnerabilità a raffreddori e malattie respiratorie.

I gigli richiedono anche poca irrigazione e scarsa quantità di luce, il che significa che possono davvero essere posizionati e crescere bene nella vostra camera da letto.

 

SANSEVERIA

Un’altra pianta perfetta da posizionare nella camera da letto per dormire bene è la Sanseveria, una pianta grassa sempreverde originaria dell'Africa meridionale e occidentale, nota anche come "La lingua della suocera". È in grado di purificare l'aria e di emettere ossigeno durante la notte, offrendo quindi una migliore qualità dell'aria da respirare mentre si riposa ogni sera.

Ha, inoltre, la capacità di filtrare xilene, formaldeide, tricloroetilene, toluene e benzene dall'aria.

Se vuoi veramente ottenere il massimo da questa pianta e dormire meglio, non limitarti ad un solo esemplare ma affiancala di suoi simili. Moltiplicherai i benefici e le aiuterai a crescere meglio, infatti è stato recentemente dimostrato che le piante sono esseri sociali e crescono meglio se circondate dai loro simili (Ne abbiamo parlato nel nostro articolo "Fiori e piante sono social").

 

L’ALOE

Una pianta che migliorerà l'aria in camera da letto e di conseguenza ti permetterà di domrmire bene è l’aloe. L'aloe vera è ampiamente conosciuta per i suoi scopi medicinali (il gel di queste foglie è efficace nel trattamento di piccoli tagli e bruciature, punture di insetti e pelle secca oppure è impiegato per attenuare le ustioni solari). Questa pianta produce molto ossigeno durante la notte, il che si traduce in una migliore qualità del sonno.

È anche apparsa nel recente studio "The Best Advisoring Sleep plants for Your Bedroom" di The Sleep Advisor. Si tratta di una pianta succulenta, ideale per decorare gli interni, che ha bisogno di pochissime cure. Non necessita di molta irrigazione, poiché riesce a mantiene l'umidità all'interno delle foglie. Un'ottmima alletata che ci aiuterà a dormire meglio.

 

IL GELSOMINO

Aiutano a migliorare la qualità del sonno anche le piante di gelsomino, con i loro piccoli fiori bianchi. Sprigionano un profumo gradevole e dolce, tipicamente usato come olio essenziale per aiutare le persone a rilassarsi e distendersi e a dormire bene.

Dai risultati di alcune ricerche, è stato provato che il profumo della pianta del gelsomino può ridurre gli stati di ansia. Analogamente all'aloe vera, le piante di gelsomino sono piuttosto semplici da curare e vivranno perfettamente se piantate con cura in un semplice vaso.

Preferibilmente, dovresti posizionarlo sul davanzale di una finestra e poi ricordarti di annaffiarlo una volta alla settimana nei mesi invernali / più freddi e 2-3 volte a settimana nei mesi estivi / caldi. 

 

LA LAVANDA 

La lavanda è una delle piante più note per il suo potere calmante e rilassante: grazie al suo profumo inebriante e rilassante, riduce i livelli di ansia e favorisce la calma e il rilassamento per la mente e lo spirito aiutandoci a dormire bene.

Gli esperti hanno scoperto che la lavanda riduce anche la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, nonché i livelli di stress. Con una bella pianta di lavanda in camera da letto, potrete dormire davvero sonni tranquilli.

Per crescere bene, necessita di luce e calore. Dovresti tenerla il più vicino possibile alla luce. L'irrigazione è richiesta solo con parsimonia.

 

Dormire bene dipende da molti fattori, certamente stress e  vita frenetica non aiutano a conciliare il sonno. Infatti sono altamente consigliate immersioni nella natura e attività rilassanti per migliorare e incrementare il benessere psicofisico, ma non sempre ciò è possibile. Ecco perché è fondamentale conoscere le piante che aiutano a dormire meglio.


Tags

Della stessa categoria

Giu
12
2018

Da sempre considerati alleati nella cura del corpo e dello spirito, i fiori posseggono diverse proprietà rigeneranti, antisettiche, rilassanti e curative.

Continua...
Giu
03
2019

Aromaterapia contro lo stress. L'aromaterapia è una disciplina olistica spesso impiegata per combattere lo stress.

Continua...